Fatti e fogli di lavoro di Anassimandro

Anassimandro è stato il secondo dei filosofi fisici della Ionia (nel moderno tacchino ), cittadino di Mileto. Anassimandro apparteneva alla scuola milanese ed era un allievo del suo maestro Talete.

Vedere il file dei fatti di seguito per ulteriori informazioni sull'Anassimandro o, in alternativa, è possibile scaricare il nostro pacchetto di fogli di lavoro Anassimandro di 20 pagine da utilizzare in classe o in casa.



Fatti e informazioni chiave

BIOGRAFIA

  • Figlio di Praxiades, Anassimandro è nato nel Greco antico città di Mileto nel 610 a.C. circa
  • Secondo Apollodoro di Atene, Anassimandro aveva sessantaquattro anni nel secondo anno della 58a Olimpiade (547–546 aEV) e morì poco dopo.
  • Poco si sa del lavoro e della vita di Anassimandro. Le informazioni che esistono ora sono state scritte da autori come Aristotele in tempi successivi.
  • Prima della nascita di Anassimandro, Mileto era stata la città natale del primo scienziato nella storia documentata, Talete.
  • Aelian, il retore romano del 3 ° secolo, descrisse Anassimandro come il capo della colonia milesia ad Anfipoli, quindi alcuni hanno dedotto che fosse un cittadino di spicco.


  • Temistio, un retore bizantino del IV secolo, affermò che Anassimandro fu il primo dei greci conosciuti a produrre un documento scritto sulla natura.

ANAXIMANDER COME STUDENTE

  • Anassimandro è stato uno dei primi studenti di Talete, forse il primo. Pitagora fu uno degli allievi successivi di Talete a cui fu insegnato anche Anassimandro.
  • La convinzione principale di Talete, che trasmise ad Anassimandro, era che per spiegare i fenomeni naturali si dovessero usare spiegazioni razionali piuttosto che gli dei greci antichi.


  • Il sogno di Anassimandro era sorprendente. Voleva capire l'origine delle cose e spiegare l'universo.

TEORIE DI ANASSIMANDRO

  • Le teorie di Anassimandro furono influenzate dalla tradizione mitica greca, dagli insegnamenti di Talete - il padre della filosofia - e dalle osservazioni fatte dalle civiltà più antiche del Vicino Oriente, in particolare Babilonia.
  • Preoccupandosi dell'origine delle cose, Anassimandro trovò una spiegazione. Nella teoria di Anassimandro, l'Apeiron (l'infinito), ha abbandonato con Talete le antiche cosmogonie mitologiche.


COSMOLOGIA E APEIRON

  • La reputazione di Anassimandro è dovuta principalmente al lavoro cosmologico, di cui rimane poco.
  • Scopriamo dai pochi frammenti esistenti che credeva che l'inizio o il primo principio (arche, una parola trovata per la prima volta negli scritti di Anassimandro, e che probabilmente inventò) fosse cresciuto da un seme - una sostanza primordiale chiamata Apeiron. L'Apeiron era infinito e non poteva essere creato o distrutto; tutto ciò che possiamo percepire nell'universo era cresciuto da esso.
  • Secondo la tradizione, il cielo era un solido emisfero che trasportava i corpi celesti. È stato sostenuto sopra la terra da Atlas, un Titano della mitologia greca.
  • Anassimandro affermò che i corpi celesti non giacevano tutti su un unico grande emisfero celeste. Ha individuato il file sole e il Luna comprese le stelle a distanze diverse da Terra .
  • Tuttavia, dopo aver capito bene, Anassimandro ha sbagliato i dettagli. Questo è stato generalmente inteso (ad esempio da Aristotele e Agostino) come una sorta di caos primordiale.


  • Immaginava che ci fossero tre anelli di fuoco intorno alla Terra, ciascuno per il sole, la luna e stelle . Sebbene abbia correttamente affermato che la luna era più vicina a noi del sole, ha posizionato erroneamente le stelle più vicine a noi rispetto alla luna.
  • La realizzazione di Anassimandro che la Terra galleggia libera senza cadere e non ha bisogno di riposare su qualcosa è stata indicata da molti come la prima rivoluzione cosmologica. Quindi, questo era il punto di partenza del pensiero scientifico.

EVOLUZIONE

  • Anassimandro osservò la vita intorno a lui (uomo e animali) e concluse che doveva essersi evoluto da diverse forme di vita, probabilmente negli ambienti più umidi del mondo, e diffondersi in luoghi più aridi.
  • Anassimandro credeva che gli esseri umani non avrebbero potuto apparire sulla Terra nella loro forma attuale. Il suo ragionamento era che alcuni giovani animali possono badare a se stessi dal momento in cui nascono. Tuttavia, i bambini umani devono essere accuditi per diversi anni. Pensava che, se fosse sempre stato così, gli umani non sarebbero potuti sopravvivere.


  • Anassimandro ha teorizzato che il nostro antenato potrebbe essere stato una creatura simile a un pesce che ha dato alla luce gli esseri umani quando hanno raggiunto un'età in cui potevano sopravvivere anche senza genitori che si prendessero cura di loro.

Fogli di lavoro di Anassimandro

Questo è un fantastico pacchetto che include tutto ciò che devi sapere su Anassimandro in 20 pagine di approfondimento. Questi sono fogli di lavoro di Anassimandro pronti per l'uso perfetti per insegnare agli studenti Anassimandro, il secondo filosofo fisico della Ionia (nell'odierna Turchia), un cittadino di Mileto. Anassimandro apparteneva alla scuola milanese ed era un allievo del suo maestro Talete.



Elenco completo dei fogli di lavoro inclusi

  • Fatti di Anassimandro
  • Biografia
  • Organizza i filosofi
  • Commento
  • Cruciverba
  • Antica era della filosofia
  • Atlante
  • Evoluzione degli esseri umani
  • Contributo di Anassimandro
  • Altre realizzazioni
  • Ringraziamo Anassimandro

Collega / cita questa pagina

Se fai riferimento a qualsiasi contenuto di questa pagina sul tuo sito web, utilizza il codice seguente per citare questa pagina come fonte originale.

Fatti e fogli di lavoro di Anassimandro: https://diocese-evora.pt - KidsKonnect, 3 ottobre 2020

Il collegamento apparirà come Fatti e fogli di lavoro di Anassimandro: https://diocese-evora.pt - KidsKonnect, 3 ottobre 2020

Utilizzare con qualsiasi curriculum

Questi fogli di lavoro sono stati progettati specificamente per essere utilizzati con qualsiasi curriculum internazionale. Puoi utilizzare questi fogli di lavoro così come sono o modificarli utilizzando Presentazioni Google per renderli più specifici per i tuoi livelli di abilità degli studenti e per gli standard del curriculum.