Fatti e fogli di lavoro di Malala Yousafzai

Malala Yousafzai è un'attivista pakistana di fama mondiale per l'istruzione femminile e la più giovane vincitrice del premio Nobel. È diventata famosa dopo essere sopravvissuta a un colpo alla testa da parte dei talebani il 9 ottobre 2012, mentre tornava a casa da scuola. I talebani avevano vietato alle ragazze di frequentare la scuola dove viveva nella Swat Valley, in Pakistan.

Vedere il file dei fatti di seguito per ulteriori informazioni su Malala Yousafzai o, in alternativa, è possibile scaricare il nostro pacchetto di fogli di lavoro Malala Yousafzai di 23 pagine da utilizzare in classe o in casa.



Fatti e informazioni chiave

I primi anni della vita e i talebani

  • Malala è nata il 12 luglio 1997 nel distretto di Swat in Pakistan. La sua famiglia era povera e così è nata a casa. Suo padre, Ziauddin, possedeva una scuola, era un attivista educativo e difendeva l'istruzione delle ragazze in Pakistan, resistendo alle direttive dei talebani. È anche un poeta, come suo padre.
  • Per fortuna, il nome di Malala significa 'afflitta' e deriva da una poetessa e guerriera afghana, Malalai di Maiwand.
  • Ha due fratelli minori.
  • Da giovane, Malala ha imparato il pashto, l'urdu e l'inglese. Ha mostrato interesse a diventare un medico, ma suo padre l'ha incoraggiata a diventare un politico.
  • All'età di 11 anni, Malala ha iniziato a sostenere l'istruzione delle ragazze. Era schietta contro i talebani, affermando: 'Come osano i talebani togliermi il diritto fondamentale all'istruzione?' Il suo discorso è stato seguito da giornali e canali televisivi.


  • Malala era attiva in un programma per i giovani che discuteva delle sfide sociali attraverso il giornalismo, la conversazione e il dibattito.
  • Alla fine del 2008, Malala si è offerta volontaria come scrittrice e corrispondente per la BBC, coprendo la crescente influenza dei talebani nella regione. Questo era pericoloso in quanto la TV, la musica, l'istruzione delle ragazze e le donne che facevano shopping erano già state vietate e le decapitazioni erano comuni.
  • Nel gennaio 2009, i primi post sul blog di Malala sono stati pubblicati dalla BBC con uno pseudonimo. Estratti sono stati pubblicati su un giornale locale. La sua scuola è stata poi chiusa.


  • Solo poche scuole sono rimaste aperte e Malala e altri 70 studenti erano determinati a partecipare. Ha continuato a essere schietta contro i talebani.
  • I conflitti e tra i militari ei talebani sono continuati nella Swat Valley, rendendo la vita difficile.

Il tentativo di omicidio

  • Man mano che Malala è diventata più riconosciuta per le sue opinioni e il suo attivismo, la vita è diventata più pericolosa per lei con minacce di morte pubblicate sul giornale e scritte su Facebook.


  • Il 9 ottobre 2012, mentre tornava da scuola su un autobus, Malala, che ora ha 15 anni, è stata attaccata da un talebano. Le hanno sparato e altre due ragazze sono rimaste ferite.
  • Il proiettile le ha attraversato la testa e il collo, finendo nella sua spalla. Il lato sinistro del suo cervello è stato ferito. È stata trasportata in aereo in un ospedale militare per un intervento chirurgico ed è rimasta in coma per sei giorni.
  • Quando è stata stabilizzata, è stata portata in aereo in Germania e poi nel Regno Unito per ulteriori cure. L'attentato alla sua vita è stato condannato a livello globale.
  • Malala ha avuto un notevole recupero senza danni cerebrali ed è stata dimessa nel gennaio 2013. Ha ricevuto un impianto cocleare per ripristinare l'udito a febbraio.

La vita dopo l'attacco e la carriera

  • Nell'ottobre 2012, l'inviato speciale delle Nazioni Unite per l'educazione globale, l'ex primo ministro britannico Gordon Brown ha lanciato la campagna 'I am Malala' che richiedeva l'istruzione per tutti i bambini del mondo e in particolare per il Pakistan, entro il 2015.


  • Nel corso del 2013, Malala ha incontrato la regina Elisabetta e Barack Obama, che ha affrontato a proposito di attacchi di droni in Pakistan.
  • Il 12 luglio, nel giorno del suo sedicesimo compleanno, Malala ha pronunciato un commovente discorso alle Nazioni Unite chiedendo l'accesso mondiale all'istruzione. Da allora è stato soprannominato 'Malala Day'.
  • Nel 2014, ha parlato al Girl Summit di Londra, sostenendo i diritti delle ragazze e ha ricevuto il Premio mondiale per l'infanzia per il suo attivismo.
  • Il 10 ottobre 2014, Malala è diventata una co-destinataria del Premio Nobel per la Pace 2014, condividendolo con un altro attivista per i diritti dei bambini, Kailash Satyarthi dall'India. È diventata la più giovane vincitrice.


  • Quando ha compiuto 18 anni nel 2015, ha invitato i leader mondiali a concentrarsi sull'istruzione, affermando: 'investire nei libri, non nei proiettili'.
  • Dopo il diploma di scuola superiore, ha espresso il desiderio di tornare in Pakistan e candidarsi come primo ministro. Nel 2018, tuttavia, ha affermato che il mondo aveva abbastanza presidenti e primi ministri e che avrebbe potuto portare il cambiamento in altri modi.

La vita sulla scena mondiale

  • Nell'ottobre 2013 è stato pubblicato il libro di memorie di Malala I am Malala: la storia della ragazza che si è alzata per l'istruzione ed è stata uccisa dai talebani. Nel 2017/8 aveva venduto circa due milioni di copie in tutto il mondo, tuttavia, è stato vietato nelle scuole pakistane come 'influenza negativa'.
  • Nel 2015, è stata oggetto di un documentario He Named Me Malala, che racconta la storia della sua vita e del suo calvario ed è stata nominata per un Academy Award. Nel 2017 è stato annunciato che sarebbe stato realizzato un film biografico in hindi.
  • Il 2017 ha visto Malala pubblicare un libro illustrato per bambini chiamato Malala's Magic Pencil.
  • Nel 2018 è stato annunciato che avrebbe scritto un altro libro intitolato We Are Displaced: True Stories of Refugee Lives.
  • È apparsa in My Next Guest No Introduction di Netflix con David Letterman, parlando dei talebani, del perdono e della sua vita sotto i riflettori.
  • Gestisce la Fondazione Malala che sostiene e investe nell'istruzione e nei diritti delle ragazze.

Fogli di lavoro di Malala Yousafzai

Questo è un fantastico pacchetto che include tutto ciò che devi sapere su Malala Yousafzai in 23 pagine di approfondimento. Questi sono fogli di lavoro pronti all'uso di Malala Yousafzai perfetti per insegnare agli studenti Malala Yousafzai, un'attivista pakistana di fama mondiale per l'istruzione femminile e la più giovane vincitrice del premio Nobel. È diventata famosa dopo essere sopravvissuta a un colpo alla testa da parte dei talebani il 9 ottobre 2012, mentre tornava a casa da scuola. I talebani avevano vietato alle ragazze di frequentare la scuola dove viveva nella Swat Valley, in Pakistan.



Elenco completo dei fogli di lavoro inclusi

  • Fatti di Malala Yousafzai
  • Vita di Malala
  • Cronologia degli attivisti
  • Affrontare i talebani
  • Alla ricerca dell'uguaglianza
  • Alzati e parla
  • Citami
  • Girl Power!
  • Wonder Women
  • Apprezzamento di Malala
  • Tempo della campagna

Collega / cita questa pagina

Se fai riferimento a qualsiasi contenuto di questa pagina sul tuo sito web, utilizza il codice seguente per citare questa pagina come fonte originale.

Fatti e fogli di lavoro di Malala Yousafzai: https://diocese-evora.pt - KidsKonnect, 25 febbraio 2020

Il collegamento apparirà come Fatti e fogli di lavoro di Malala Yousafzai: https://diocese-evora.pt - KidsKonnect, 25 febbraio 2020

Utilizzare con qualsiasi curriculum

Questi fogli di lavoro sono stati progettati specificamente per essere utilizzati con qualsiasi curriculum internazionale. Puoi utilizzare questi fogli di lavoro così come sono o modificarli utilizzando Presentazioni Google per renderli più specifici per i tuoi livelli di abilità degli studenti e per gli standard del curriculum.